TerritoriRaccontiLa valle del Lao

Un paesaggio naturale impareggiabile. Nel cuore del Pollino si trova la bellissima Valle del Lao dove scorre il fiume che porta questo nome. Quando ho visto per la prima volta questo spettacolo il fiato mi si è mozzato. Il fiume Lao nasce in realtà nella Basilicata con il nome Mercure e poi arriva in Calabria, dove cambia il suo nome, e attraversa una suggestiva zona nel settore nord-ovest dei Monti dell’Orsomarso, dove le vette raggiungono quasi 2000 metri di altezza. Tutto questo territorio, secondo diversi studi, risulta essere stato frequentato sin dall’antichità dalle carovane che andavano e tornavano da Sybaris per il commercio con l’Oriente. Dal 1987 qui è stata istituita la Riserva Naturale Orientata Valle del Fiume Lao. A pochi passi da qui si può visitare la Grotta del Romito che, scoperta nel 1961, rappresenta ancora oggi una delle testimonianze più importanti dell’era preistorica in Italia. Tornando ai nostri giorni, invece, se alziamo lo sguardo al cielo della Valle del Lao possiamo scorgere il volo del falco pellegrino e del corvo imperiale insieme al gufo che nidifica tra le rocce delle gole. A terra, la fanno da padrone il cinghiale e il gatto selvatico. Il fiume Lao è meta di turisti, ogni anno, per la sua bellezza e per la possibilità di effettuare rafting usufruendo dei servizi offerti da istruttori qualificati. Uno spettacolo che almeno una volta nella vita si deve osservare e un cammino in questi luoghi che consiglio vivamente di fare.

SOCIAL NETWORK