Verri vuole tenere viva la Cava del Sole

Pubblicato in data: 29.04.2020


Fare della “Cava del sole” di Matera uno spazio dove sperimentare nuove regole e un nuovo modo – causa epidemia di coronavirus – per le manifestazioni all’aperto, studiare storia e geografia, completare due libri e tenersi “disponibile” per partecipare ad una “task force” che si occupi del futuro di Taranto, “una città simbolo”: un programma che sarebbe già troppo impegnativo per un gruppo di persone è quello a cui sta lavorando Paolo Verri, il giorno dopo la fine del suo incarico di direttore di Matera 2019 (“un’esperienza straordinaria”), la città dei Sassi, gioiello della Basilicata, che lo scorso anno è stata Capitale Europea della Cultura.

Potrebbe interessarti
Verri vuole tenere viva la Cava del Sole

Paolo Verri vuole fare della "Cava del sole" di Matera uno spazio dove sperimentare nuove regole e un nuovo modo,causa epidemia di Coronavirus, per le manifestazioni all'aperto e altre attività.

Leggi tutto

Un’opera lirica racconta Matera

Il confronto fra due generazioni, un processo creativo e collettivo, una nuova idea di opera lirica: questi i tre assi portanti su cui si basa Silent City.

Leggi tutto