Terminate le riprese de “Il Nuovo Vangelo”. Ora si va a Roma


Si sono concluse le riprese del film di Milo Rau a Matera con le ultime due performance pubbliche de “Il Nuovo Vangelo”, parte del progetto di Matera 2019 “Topoi. Teatro e Nuovi Miti” co-prodotto, fra gli altri, da Consorzio Teatri Uniti di Basilicata e Fondazione Matera Basilicata 2019.

Due giorni intensissimi (il 5 e 6 ottobre) che hanno visto cittadini e turisti avvicinarsi con grande cusioristà al set e prendervi parte in alcuni momenti su richiesta dello stesso Milo Rau che, nel suo lavoro, vuole avvicinare l’esperienza di Cristo a quella della società moderna.

Condannato dalle autorità religiose, quindi consegnato al potere mondano e a Ponzio Pilato (Marcello Fonte), Gesù (Yvan Sagnet) rifiuta di cambiare le sue convinzioni, viene torturato e condannato a morte. Viene quindi condotto attraverso la città fino alla croce attraverso la sua via crucis a cui hanno preso parte attori, comparse e pubblico locale.

Una Via Crucis che ha ripreso completamente il tragitto della via crucis pasoliniana del Vangelo secondo Matteo e in cui il Sindaco di Matera, Raffaello De Ruggieri ha interpretato il ruolo di Simone di Cirene portando sulle sue spalle la croce.

Le scene della Passione nel progetto di Rau sono dominate da un realismo politico: la sofferenza di Gesù è spinta all’estremo. Le accuse da parte di Ponzio Pilato e dei sacerdoti del tempio sono tratte solo parzialmente dalla Bibbia e si riferiscono invece chiaramente alla situazione disumana dei profughi. Così le reazioni degli spettatori (i turisti, la “borghesia europea”) diventano tema stesso di discussione.

Il nuovo vangelo 3

Nel cast di Rau anche l’attrice rumena Maia Morgenstern nel ruolo di Maria come nella “Passione” di Mel Gibson; il sacerdote eritreo Mussie Zerai impegnato in attività di salvataggio dei migranti nel Mar Mediterraneo nel ruolo di Giuseppe d’Arimatea e Enrique Irazoqui, conosciuto per essere stato Gesù nel lavoro di Pier Paolo Pasolini nel ruolo di Giovanni Battista.

Struggente la scena della crocifissione, girata sul Belvedere Murgia, nello stesso scenario utilizzato da Gibson e Pasolini.

Il progetto, che unisce teatro, cinema e una campagna politica, arriva adesso alla fase finale con l’assemblea politica a Roma il prossimo 10 ottobre al Teatro Argentina (sold out).

“Il Nuovo Vangelo” di Milo Rau, parte del progetto di Matera 2019 “Topoi. Teatro e Nuovi Miti”, è una produzione interdisciplinare composta da una performance e un film. A “Il Nuovo Vangelo” si lega anche una campagna, “La Rivolta della Dignità”.

Potrebbe interessarti
Terminate le riprese de “Il Nuovo Vangelo”. Ora si va a Roma

Sono terminate a Matera le riprese del regista Milo Rau. Una due giorni molto intensa e partecipata che ha coinvolto anche il Belvedere Murgia. Ora il progetto si sposta nella Capitale.

Leggi tutto

Storie di comunità e di cibo con “Mammamiaaa”

Il progetto punta a creare un'autentica connessione tra le famiglie di Matera e le famiglie di tutta Europa su un tema così importante.

Leggi tutto