La città nella città: il quartiere albanese


Popoli che si uniscono. A Matera ho scoperto che esiste un quartiere che vive grazie al popolo italoalbanese come tanti Comuni del Meridione. È stata la mia scoperta durante la visita alla Capitale europea della Cultura. Nel Sasso Caveoso, tra il Rione Malve ed il Casalnuovo esiste il bellissimo quartiere albanese fatto di grotte grezze. Proprio queste grotte vennero abbandonate durante lo spopolamento degli anni Cinquanta ma successivamente rivissute da ragazzi in cerca di spazi nuovi di vita che le hanno animate nuovamente nel corso degli anni.

Questo era il quartiere dove risiedevano gli Schiavoni, che era il nome che veniva dato, nel Sedicesimo secolo, agli immigrati albanesi e jugoslavi che si occupavano dell’agricoltura, a conciare le pelli, a creare e lavorare la cera.
Questo quartiere suggestivo, pop, è uno degli accessi ai Sassi. È un modo di vedere Matera fuori dal circuito tradizionale delle guide turistiche. È veramente un piccolo viaggio nel viaggio che consiglio.