Eventi

A “L’Artigiano in Fiera” Calabria punto di riferimento

C’è la Calabria operosa. Quella bella, entusiasta, orgogliosa delle sue tradizioni e della propria identità. È la Calabria degli artigiani calabresi che amano plasmare la materia per creare oggetti e opere d’arte racchiudendo nelle loro produzioni un patrimonio identitario unico ed esclusivo. Tutto questo è quello che si sta esponendo e rappresentando a “L’Artigiano in Fiera”, uno dei più importanti eventi mondiali di riferimento, che anche in questa edizione del 2018 si conferma vetrina internazionale principale per l’artigianato calabrese. Qui c’è il cuore di chi mette ogni giorno il cuore nel proprio lavoro. Un cuore fiero e orgoglioso come solo quello calabrese sa essere.
La presenza della Calabria a “L’Artigiano in Fiera”, che si tiene a Rho Milano Fiera fino al 9 dicembre, sta rappresentando in modo concreto il comparto artigianale che si conferma settore importantissimo per lo sviluppo lavorativo, economico e territoriale e che in questo prestigioso evento sta ricevendo tantissimi apprezzamenti dalle migliaia di persone che assaggiano e comprano i prodotti esposti fra gli stand e, soprattutto, testimonia che l’artigianato calabrese è in grado di competere su tutti i mercati italiani e internazionali.
«L’Artigianato si conferma settore di riferimento per le politiche di sviluppo internazionale delle produzioni calabresi in continuità con il lavoro che stiamo portando avanti in questi anni – è il commento del Presidente Mario Oliverio – I dati e i commenti positivi che mi giungono da “L’Artigiano in Fiera” mi fanno capire che siamo andati nella direzione giusta sulla valorizzazione dei nostri artigiani e dei loro prodotti e su questa strada proseguiamo. A loro continua ad andare il nostro sostegno e il mio ringraziamento perché è per merito loro che si genera lavoro e sviluppo».
Dall’1 dicembre migliaia di persone hanno visitato il Padiglione 3 che ospita la Calabria; una presenza fortemente voluta, anche quest’anno, dal Presidente Mario Oliverio insieme al suo Esecutivo e in collaborazione con Confartigianato Calabria, e che ha previsto una complessa e attenta attività organizzativa sostenuta dal Dipartimento Presidenza – Settore Internazionalizzazione della Regione Calabria. L’affollata presenza agli stand e le esibizioni dal vivo degli artigiani, sono accompagnati dalle musiche tradizionali dei Sabatum Quartet che coinvolgono in maniera travolgente i visitatori.
Ad attirare e incantare il pubblico sono i prodotti degli artigiani calabresi che vanno dalla lavorazione del legno all’enogastronomia, dalla tessitura alla ceramica e oggettistica. C’è tutta la passione e la forza di un territorio che non vuole dimenticare le proprie tradizioni che, fra questi stand, si mette in mostra con l’orgoglio e il sorriso di chi sa entrare in empatia con il visitatore che rimane catturato da tutto ciò che vede.
In questi primi cinque giorni, allo stand stituzionale della Regione Calabria, si sono susseguiti le lavorazioni dal vivo degli artigiani della liuteria di Bisignano, la realizzazione del torrone Igp di Bagnara, la tessitura in fibra naturale di Longobucco, le opere del maestro araziere Domenico Caruso e i laboratori di disegno del tessuto di Luigia Granata.
Fino al 9 dicembre ci sarà spazio, inoltre, per le connessioni fra arte e design; per la lavorazione del legno; per la realizzazione dei prodotti di moda e la ceramica e per l’intreccio delle fibre vegetali di castagno.

Antonio Blandi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *